Cavallette

Scheda informativa: Nel progetto si valutano tutti gli ortotteri: grilli (Ensifera), cavallette e locuste (Caelifera) e mantidi (Mantodea). In particolare, le cavallette si trovano in tutti i tipi di prati e caratterizzano gli habitat di prateria come pochi altri gruppi di animali. Le loro esigenze ecologiche e biologiche sono relativamente specifiche, questo le rende un buon bioindicatore. La fauna di ortotteri e mantidi dell’Alto Adige comprende 87 specie di cui 6 specie si sono già estinte negli ultimi 100 anni,  circa un terzo della fauna esistente sul territorio è invece considerata minacciata per l’Alto Adige.

Metodi: Per il campionamento delle cavallette utilizziamo un’area quadrata di dimensioni 10 x 10 m. Il rilievo viene effettuato dapprima lungo un transetto di 15 m che segue la diagonale del quadrato. Successivamente viene svolto un rilievo esaustivo coprendo tutta l’area. Con il retino a sfalcio si batte a tappeto tutta l’area e in aggiunta si svolge una ricerca visiva/acustica. Le specie vengono identificate sulla base delle caratteristiche morfologiche e dal canto. L’indagine viene svolta in ogni sito una volta all’anno a fine estate.

La Locusta delle torbiere (Stethophyma grossum) è una specie limitata alle torbiere e alle paludi, Val Venosta

La cavalletta rossa vive nei prati aridi e nelle pietraie assolate e secche (foto dai ghiaioni di porfido nei pressi di Bolzano)

La Faneroptera nana (Phaneroptera nana) abita negli arbusteti e nei boschi caldi dell'Alto Adige

Le specie del genere Barbitiste (Barbitistes sp.) vivono nei cespuglieti, Riscione

Menu