Aree urbane

Gli insediamenti umani offrono condizioni fondamentalmente diverse rispetto a tutti gli altri habitat. Le case sono come rocce artificiali per animali e piante. Tra le case ci sono luoghi protetti. La temperatura è di solito più alta rispetto al paesaggio naturale circostante. Nelle città i nutrienti sono di solito disponibili in abbondanza e con regolarità. Le attività umane causano disturbi quasi costanti. Nel complesso, nelle città e nei villaggi ci sono comunità animali e vegetali altamente specializzate. Anche se nel resto d’Europa esiste una lunga tradizione per studiarli, in Alto Adige siamo ancora agli inizi. Per il monitoraggio della biodiversità abbiamo selezionato un totale di 30 punti, 10 nelle città e nei paesi più grandi, 10 nei paesi piccoli e 10 nelle aree industriali e commerciali.

Villaggi
Città
Zone industriali

Villaggi

In generale, i piccoli villaggi sono ancora fortemente influenzati dalle pratiche agricole. In molti casi le fattorie si trovano ancora all’interno di un’area di insediamento recintata, soprattutto se si allevano ancora animali da fattoria. I piccoli villaggi sono spesso ancora fortemente intrecciati con la campagna circostante. Qui molte specie selvatiche tipiche di prati e di campi coltivati si trovano sparse negli insediamenti umani. In totale abbiamo selezionato 10 piccoli villaggi in tutta la provincia.

Ortica minore (Urtica urens)

Orto tradizionale nel paese di Pinzago (Valle Isarco)

San Pietro di Laion

Nei piccoli paesi spesso si allevano ancora animali domestici (Pinzago, Valle Isarco)

Città

In Alto Adige ci sono otto città e diversi altri paesi di dimensioni simili con carattere urbano. Di norma, gli habitat urbani non hanno più alcun legame con le aree agricole circostanti. Le città sono centri per i comuni circostanti e snodi chiave per il traffico. Pertanto, le città sono spesso anche luoghi in cui compaiono per la prima volta nuove specie. Molte specie aliene sono state finora trovate solo nelle città. Per il Monitoraggio della Biodiversità Alto Adige abbiamo selezionato 10 punti nelle città più popolose della provincia.

Cimice rosso nera (Pyrrhocoris apterus), Bressanone

Ranuncolo strisciante (Ranunculus repens), Valle Isarco

Città di Bolzano

Ciombolino comune (Cymbalaria muralis), Bolzano

Zone industriali

Le aree industriali hanno delle caratteristiche peculiari chiaramente diverse da quelle delle città e dei villaggi. La maggior parte delle strutture sono più grandi, le piante ornamentali sono meno comuni o sono disposte su una vasta scala. Spesso si trovano anche vaste aree incolte. Quasi tutti i comuni più grandi dell’Alto Adige hanno una zona dedicata all’artigianato e l’industria. Per il Monitoraggio della Biodiversità Alto Adige abbiamo selezionato 10 punti nelle aree urbanizzate più estese del territorio.

Fumaria di Vaillant (Fumaria vaillantii), Bolzano

Strada nella zona industriale di Bolzano

Papavero giallo (Glaucium flavum), binari della stazione di Bressanone

Tarassaco comune (Taraxacum officinale agg.)

Menu