Aree alpine

L’Alto Adige è una provincia montuosa. Una parte considerevole del territorio si trova al di sopra dei 2000 m s.l.m. Le condizioni sono estreme e rendono impossibile la crescita degli alberi al di sopra di una certa altitudine. Anche la formazione del suolo in queste condizioni è molto lenta. Questo rende il substrato un fattore ancora più importante: a seconda che la roccia madre sia calcarea o silicatica, si ottiene un’associazione vegetazionale completamente diversa. Questo, a sua volta, si traduce in cenosi molto diverse di insetti e altri animali. In totale, nel monitoraggio della biodiversità investighiamo 60 aree alpine situate ad un’altitudine compresa tra i 2300 e i 3000m sul livello del mare. Abbiamo assegnato le aree a due categorie principali: aree a praterie alpine e aree più estreme dominate da rocce, ghiaioni e terreni aperti.

Menu